shrek

 

Right! Ladies, assume the position!

E rieccoci al regno di Molto molto lontano, dove un orco fa le veci di un re ranocchio malato. Per quanto mi riguarda non ho molta voglia di parlare del film, non mi è piaciuto come gli altri.

Parliamo di Tremotino, personaggio di una fiaba firmata Grimm Brothers. Potete trovare la storia qui.

Ok, parliamo del film. Immagini perfette, dialoghi soliti. Penso che si riesca a ricreare i dialoghi del Terzo con le frasi del primo e secondo film. 😀

Sinossi travisata, ovvio. Se ne volete una attendibile è il blog sbagliato.

Shrek, l’orco, è ormai il benvoluto vice-re di Molto molto lontano. Ma le sue prove di regalità gli fanno comprendere che non è tagliato per fare il futuro re-consorte di Fiona, figlia del malato re ranocchio.

Quindi alla morte di questo lui parte immediatamente alla ricerca dell’erede perfetto: “Arthur Pendragon”.

Ma arrivati, scoprono che Artie è uno “sfigato che va al liceo”. Cosa fare? Niente, se lo caricano comunque e tornano a casa.

Sulla strada scoprono che Molto molto lontano è stata attaccata da tutti i personaggi che non hanno superato le audizioni dei primi due film, comandati da Azzurro che cerca la vendetta personale contro Shrek.

Che dire, Artie si rivela il re ideale: con due parole mette comunione tra buoni e cattivi. L’unico poco convinto è Azzurro, la cui vendetta è lungi dall’essere compiuta. Ci sarà un shrek 4 per questo nel 2010. Vendetta molto fredda 😀

In mezzo c’é anche il fatto che Fiona è incinta, che Shrek è convinto che non sarà un buon padre e rovinerà tutto, come sempre. Finale poco a sorpresa…

Valutazione: aspettate il dvd. Le immagini sono spettacolari come ci hanno abituato, la storia è scarna (non che gli altri fossero complicati…). Ma soprattutto mancano la pungente dissacrazione delle fiabe e i continui riferimenti ai film recenti, punto di forza degli altri shrek.
Titoli vagliati e scartati:
“Ho desiderio di maternità. Non desidero nemmeno la sovranità”
“Dreamworks raschia il barile delle fiabe”
Annunci