La Mummia insegna. Ci sono libri la cui lettura è consigliata, altri proibita. Un bambino curioso, Jared, non intuisce la pericolosità del sapere e mette in moto degli eventi che porteranno lui e la sua famiglia a combattere una battaglia contro creature fantastiche.

Tutto questo perché il nonno non sapeva la pericolosità dello scrivere (e documentare tutto un mondo fantastico) e il nipote del leggere libri del genere 😀

loc
Freddie Highmore rimane all’altezza delle sue interpretazioni in Finding Neverland (Peter) e Charlie and the chocolate factory (Charlie). In questo film si sdoppia nei due fratelli gemelli, Jared e Simon Grace, caratterizzando ognuno in modo forte e distintivo. Si fa fatica a capire che si tratta dello stesso attore.

Impressionante. 😀

Cosa c’é di nuovo? Intanto è una storia autoconclusiva, nessuna trilogia. Mi sembra rilevante. 😀

La trama è semplice, completamente spiegata in un’ora e mezza, con il tentativo anche di stimolare l’intuito per prevedere quale sarebbe stato il finale più plausibile per la storia.

Scene da film splatter si frappongono tra momenti di azione (corse frenetiche e panoramiche a schiaffo) e quelli di riflessione (in cui i personaggi possono risolvere i problemi della vita reale).

Mallory Grace: Thanks, Spock, you’re the pride of the Federation.

Aunt Lucinda Spiderwick: [showing scars on forearm] If they say ‘suicide’ and you say ‘goblins’, this place is where they put you.

Hogsqueal: Vengeance or death!… Preferably vengeance.

Annunci