Dopo tanti film di supereroi, arriva Hancock. Come superman vola, è forte, invulnerabile e senza passato. Ma non avendo incontrato i Kent, si è dato all’alcolismo molesto.

Questo è il film finché l’ubriaco non sbatte nell’unico PR sulla faccia della terra che voglia migliorare effettivamente il pianeta.

Da qui in poi il confine tra fato e il che-coincidenza si fa troppo sottile e si perde il gusto del patto narrativo. 😦

Vincono i buoni, ma non ci fanno una gran figura. 😀

Fine!

Scusate se sono sbrigativo ultimamente. Mi rifarò con i prossimi film. 😀

img

Michel: Asshole.
Hancock: [leans in close to Michel] Call me an asshole one more time.
Michel: Asshole.
Hancock: [grabs Michel and launches him into the sky; turns to chubby kid] You got a problem Thickness?
[chubby kid shakes his head; turns to kid with glasses]
Hancock: How about you Goggles?
[kid with glasses shakes his head]

Hancock: Call me an asshole one more time.

Ray Embrey: [showing Hancock his uniform] For when they call.
Hancock: I ain’t wearing that, Ray.
Ray Embrey: Yes, you are.
Hancock: Oh no, I’m not.
Ray Embrey: No, you are.
Hancock: Actually, I’m not Ray.
Ray Embrey: You think you’re not, but you are.
Hancock: I will fight crime butt-ass naked before I fight it in that, Ray.
Ray Embrey: You know, you have fought naked. We got that. That’s on Youtube.

Mary Embrey: Call me crazy one more time.

Annunci