Trama travisata.

Michail è un quindicenne infoiato.

Un giorno conosce Hanna che lo aiuta mentre vomita per la scarlattina, l’altra torna e le chiede grazie, al terzo incontro Hanna diventa una nave-scuola 😀

La loro relazione dura metà film. Diventa una routine un po’ pallosa e morbosa da vedersi: s’incontrano, fanno sesso, Michail legge, Michail se ne va. Michail torna, legge, fanno sesso e se ne va di nuovo.

Michail potrebbe continuare più a lungo, ma di punto in bianco Hanna lascia l’appartamento e Michail per non smettere diventa onanista 😛

Dopo anni, Michail rivede Hanna mentre lui è universitario a giurisprudenza e lei è sotto processo. Hanna decide che, pur di non ammettere che è analfabeta, sarà condannata all’ergastolo. Michail decide di accontentarla soprattutto perché si sente come fosse stato usato e la punizione gli sembra in quel momento molto giusta.

Dopo anni cercherà di rimediare, registrando su audiocassetta i libri della sua biblioteca (inventando così l’audiolibro e il sesso a distanza 😛 )

Finale drammatico: finiscono i libri della sua biblioteca. 😀

Mi hanno fatto presente che, spesso non si capisce di che film sto trattando nella recensione.

Hanno ragione! 😀

Daqui para a frente metterò una mini scheda del film con titolo, anno e qualche altro dato copiato da Wikipedia o altre fonti.

Titolo originale: The Reader

Paese: USA/Germania
Anno: 2008
Durata: 123 min
Genere: drammatico
Regia: Stephen Daldry
Soggetto: Bernhard Schlink
Sceneggiatura: David Hare
Produttore: Anthony Minghella, Sydney Pollack, Donna Gigliotti, Redmond Morris
Produttore esecutivo: Bob Weinstein, Harvey Weinstein
Distribuzione: 01 Distribution

Interpreti e personaggi

  • Ralph Fiennes: Michael Berg
  • Kate Winslet: Hanna Schmitz
  • David Kross: Michael Berg da giovane
  • Alexandra Maria Lara: Ilana Mather da giovane
  • Lena Olin: Rose Mather / Ilana Mather
  • Bruno Ganz: Professor Rohl

Premi:

  • Golden Globe 2009: migliore attrice non protagonista (Kate Winslet)
  • Premio Oscar: Miglior attrice protagonista (Kate Winslet)

scena

scena

TOP MOMENTO: ho chiesto a Giulia se era un film porno, lei ha risposto che era catalogato come drammatico. :DAlla fine eravamo dubbiosi con una domanda che non abbiamo espresso: i giudici degli oscar hanno assegnato il premio alla Winslet per la sua interpretazione della prima o la seconda parte del film? 😛

Michael: I’m not frightened. I’m not frightened of anything. The more I suffer, the more I love. Danger will only increase my love, will sharpen it, will give it spice. I will be the only angel you need. You will leave life even more beautiful than you entered it. Heaven will take you back and look at you and say: “Only one thing can make a soul complete and that thing is love.”

Una Kate Winslet convincente e un Ralph Fiennes che ti fa sentire tutta la sua tristezza e nostalgia rendono questo film degno di essere visto. 😀

C’è il solito difetto dei registi inglesi: le scritte! 😦
Vorrei soltato capire perché i registi inglesi continuino ostinatamente a lasciare segnali, libri e appunti in inglese anche quando il film è ambientato in paesi non-anglofoni. Nel bambino col pigiama a righe c’era lo stesso errore. Ci sarà una ragione molto britannica, ma la trovo anche molto sbagliata 😀

Annunci