Il crik incriccato e la brugoliera madre
Ieri ho avuto bisogno di plastificare alcuni foglietti (macchina meravigliosa la plastificatrice!) E cosa mi è venuto in mente? “Occhi di gatto” ovviamente! Il cartone animato con le “tre sorelle che han fatto un patto”. Chi non lo conosce o ha più di 40 anni (…ma neanche) o è vissuto in una grotta fino adesso. Comunque: ve li ricordate i bigliettini firmati “Occhi di gatto” che lasciavano sulla scena del crimine? Li lanciavano pure, come fossero stelle ninja. Ma di che erano fatti? Basta plastificarli per ottenere un effetto del genere? Magari aiuta un sottile bordo di platino! La polizia (l’agente Mattew! … com’è che era scritto?) avrebbe potuto trovare le ladre risalendo alla plastificatrice usata (su CSI l’avrebbero fatto). Certo che… anche cercare tre gnoccolone che gestiscono un bar chiamato “Occhi di gatto” forse è più facile. 

Io avevo un debole per la più giovane: Tati. Con la tutina arancione ANAS che l’avrebbe resa visibile anche dallo spazio! Che nostalgia!
P.S.: Gigi metti una foto decente sul tuo blog!

cat's eye
Annunci